Seguici sui Social. Scopri come migliorare il tuo benessere generale in modo naturale e semplice.

Per Ulteriori Informazioni, Non Esitare a Contattarci.

RICHIEDI INFO.

Sciatica, Lombalgia, Prevenzione e Cura

Lombalgia Sciatalgia

Sciatica, Lombalgia, Prevenzione e Cura

Quando si sente parlare di sciatica, spesso viene fraintesa la sua definizione pensandola come una patologia o una condizione medica a se stante.

Se parliamo di sciatica, ci  riferiamo al dolore localizzato nella regione lombare e del gluteo, con irradiazione alla coscia e a tutto l’arto inferiore, dove possono comparire anche parestesie e sensibilità alterata. Più precisamente la condizione viene descritta come lombosciatalgia.

Quando il dolore non si irradia all’arto inferiore, non si estende cioè più in basso del ginocchio, si parla di lombalgia, ovvero di semplice mal di schiena.

La lombosciatalgia, invece, è una condizione meno comune, ha una prognosi meno favorevole della lombalgia e chi ne è affetto tende a essere più sconfortato rispetto alla sua evoluzione rispetto a quanto succede in caso di diagnosi di lombalgia.

La lombalgia è una patologia molto frequente, spesso definita nel mondo moderno la malattia del benessere, cioè legata alla sedentarietà della vita moderna.

In ogni caso, spesso, la lombalgia e la lombosciatalgia sono correlate ad uno sforzo fisico, per esempio sollevare un peso o ad una prolungata posizione, seduta in auto, lavoro sedentario e spesso si attenua con il riposo in posizione supina.

La Diagnosi

La diagnosi viene fatta attraverso l’esame obiettivo del medico e quelli strumentali. Si distingue fra forma acuta quando la durata della sintomatologia è inferiore alle 4-6 settimane, sub-acuta se il dolore persiste fra le 6 e le 12 settimane e di forma cronica se il dolore persiste per più di 12 settimane.

La condizione riconosce fra le sue cause principalmente la degenerazione discale con protrusione dell’ernia discale e compressione della radice radicolare oppure compressione della radice del nervo sciatico per altre cause quale degenerazione legata al lavoro svolto durante la propria esistenza.

Come per ogni patologia, l’approccio iniziale è anamnestico, in seguito si procede con l’esame obiettivo vertebrale preciso e mirato utilizzando i test clinici che permettono la distinzione tra:

1) dolore lombare isolato

2) dolore irradiato all’arto inferiore associato o meno a lombalgia

3) lombo sciatalgia.

Solo con un orientamento di questo genere è possibile prescrivere eventuali valutazioni strumentali da eseguire (radiografie, Risonanza Magnetica o TC) e impostare il trattamento terapeutico più adatto.

Trattamenti necessari

Lombalgia_Sciatalgia_Mal_di_schienaLa sintomatologia spesso è autorisolutiva nell’arco delle prime 4 settimane, forse a causa di un meccanismo di riassorbimento spontaneo. La condizione tuttavia, tende facilmente a recidivare, ovvero a cronicizzare, soprattutto entro i due anni dalla prima comparsa.

Le linee guida internazionali secondo le diverse società scientifiche hanno, su alcuni approcci riabilitativi, pareri discordanti, ma quasi tutte sono concordi nell’affermare che nella lombalgia acuta, sub-acuta cronica e nella lombosciatalgia, l’esercizio terapeutico sia il cardine per la guarigione.

Nella maggior parte dei casi la lombalgia acuta o cronica, di origine meccanica da protrusione discale, da ernia, da sindrome delle faccette articolari, o da contrattura muscolare risulta essere una patologia ad approccio conservativo, e spesso, dopo un approccio riabilitativo integrato il paziente può tornare alla propria vita normale, anche se in termini di prevenzione secondaria è consigliato effettuare esercizi di mantenimento e di igiene posturale quotidiana, mentre in pochi casi selezionati, spesso di lombosciatalgia, vi è indicazione chirurgica. Il trattamento conservativo, comprende esercizi di potenziamento del core, ovvero esercizi isometrici, isotonici, isoinerziali, esercizi di coordinazione della muscolatura del tronco.

Le più recenti linee guida considerano le posture di thai chi e di yoga utili per la lombalgia in fase acuta e cronica.

In fase di lombalgia acuta o cronica, ma non di lombosciatalgia, le tecniche di medicina manuale manipolativa sono risultate efficaci ed internazionalmente accettate dalla comunità scientifica, esse sono molto efficaci anche per ridurre il dolore lombare da disturbo meccanico dell’articolazione sacro-iliaca, spesso causa di dolore irradiato e troppo spesso misconosciuta, poiché effettuate da personale medico qualificato.

Trattamento per attenuare il dolore

Sia la lombalgia che la lombosciatalgia sono condizioni che si caratterizzano per il forte dolore. «La lombalgia e la lombosciatalgia sono condizioni cliniche, frequenti e disabilitanti per il paziente che si trova spesso limitato nei movimenti delle attività quotidiane e nelle attività sportive, viene ad innescarsi dunque un processo di kinesiofobia, cioè paura del movimento data la prevalenza del sintomo dolore, quest’ultimo che deve sempre essere attentamente valutato da parte del medico.

La lombosciatalgia, in particolare, richiede un’attenuazione importante del dolore che può essere invalidante. Di solito a questo scopo si utilizzano antidolorifici, FANS e cortisonici. Le linee guida riportano chiaramente che è controindicato il riposo a letto, mentre è importante mantenersi attivi: proprio un atteggiamento attivo facilita il recupero.

Se il dolore persiste, si può alleviare con fisiochinesiterapia specifica e infiltrazioni cortisoniche. Altre opzioni terapeutiche vedono negli oppiacei una ottima alternativa, specialmente per l’attenuazione del dolore cronico, con l’impiego di ossicodone, fentanyl, tramadolo, tapentadolo. Leggi anche l’articolo ” mal di Schiena 3 integratori essenziale per alleviarlo“.

Nutrizione e integratori alimentari

Non esiste una dieta speciale contro il mal di schiena, ma puoi contribuire a mantenere il tuo corpo in buona forma con una dieta sana e molta frutta, verdura e cereali integrali. Prediligi gli alimenti a basso contenuto di grassi saturi e zuccheri. Bevi molta acqua, meglio se arricchita con –Mineral Mine-.

Gli alimenti ad alto contenuto di antiossidanti (come le verdure a foglia verde e i frutti di bosco), possono aiutare a combattere l’infiammazione.

Evita la caffeina e gli altri stimolanti, l’alcol e il tabacco.

Fai esercizio moderatamente almeno 30 minuti al giorno, 5 giorni alla settimana. Ottieni l’ok dell’assistenza sanitaria prima di iniziare un programma di esercizio.

Questi integratori possono aiutare a combattere infiammazione e il dolore:

Acidi grassi Omega-3, come gli oli di semi di lino e di pesce. 1-2 capsule o 1 cucchiaio di olio al giorno possono contribuire a ridurre l’infiammazione. Sul nostro sito trovi numerosi prodotti a base Omega 3,

FlexiCor, a base di Glucosamina / condroitina, 500 – 1.500 mg al giorno. In alcuni studi, glucosamina e condroitina hanno contribuito ad alleviare il dolore da artrite. Le persone con allergie ai crostacei non dovrebbero usare la glucosamina.

Metilsulfonilmetano (MSM), 3.000 mg due volte al giorno, per aiutare a prevenire la rottura del tessuto articolare e connettivo. In alcuni studi, MSM ha dimostrato di contribuire ad alleviare il dolore da artrite.

«B-Luron» è un integratore alimentare a base di un complesso collagenico ad elevata biodisponibilità di Acido Ialuronico e Condroitina. E’ un prodotto nato dallo sviluppo tecnologico innovativo destinato ad attivare la produzione del liquido sinoviale, in qualità di nutrimento e ricostruzione del tessuto cartilagineo delle articolazioni.

Come già accennato il sovrappeso e la sedentarietà, sono fattori fortemente incidenti nella patologia lombare, per cui delle sane abitudini alimentari e una vita attiva sono fondamentali nella prevenzione e nella terapia di tale condizione, poiché permettono di avere una fitness metabolica adeguata con conseguente corretto rapporto tra massa magra e massa grassa, una maggiore autostima verso di sé e una serie di fattori emozionali positivi indotti da un corretto stile alimentare e dalla vita sportiva in generale».

___________________________________________________________

>>>>> Vuoi Sapere quanto seti intosscato? Clicca qui e fai il test! <<<<<

>>>> Per sapere come restare in salute in modo naturale, ti invito a partecipare al webinar “I 4 Passi della Salute” tenuto da esperti naturopati.

Il webinar è gratuito e aperto a tutti. Per partecipare basta registrasi cliccando qui.

_____________________________________________________________

Se ritieni che questo articolo sia interessante, condividilo con i tuoi amici.

admin5

info@essenza-vita.com

No Comments

Post a Comment

Leggi altro:
SEMPLICE GUIDA ALIMENTARE PER TORNARE IN FORMA

MATTINA COLAZIONE: 3 fette biscottate integrali con marmellata + caffè Spuntino metà mattina: frutta fresca 250-300 gr. POMERIGGIO PRANZO: secondo...

dieta alcalina
RIEQUILIBRARE L’ORGANISMO CON LA DIETA ALCALINA

Sempre più spesso si sente parlare della dieta alcalina, ma non tutti sanno di che cosa si tratta e in...

Chiudi